Assistente Vocale Italia

Informazioni e curiosità dal mondo degli assistenti vocali

News e curiosità

Assistenti vocali: sono davvero utili?

Adobe Digital Insights 2018

Source: CMO by Adobe

Le vendite di assistenti vocali in Italia negli ultimi mesi sono state molto elevate, anche al di sopra delle aspettative. Ma sono davvero utili?

Abbiamo raccontato in un altro articolo come, nel periodo di Natale 2018, ci sia stato un vero e proprio boom di vendite, con i più famosi store online che hanno addirittura terminato le scorte.

Ora gli italiani stanno prendendo dimestichezza con questi dispositivi intelligenti, imparano ad utilizzare anche funzioni e skill più complesse, imparano a configurare routine e iniziano ad acquistare anche dispositivi per la casa controllabili con la voce.

A questo punto ci siamo chiesti: si tratta solamente di una moda passeggera oppure gli assistenti vocali sono davvero utili e ci semplificheranno la vita, tanto da diventare un elemento indispensabile?

Risultati dell’analisi: gli assistenti vocali sono utili!

Sicuramente è ancora presto per rispondere a questa domanda, ma un’analisi fatta da Adobe Analytics a Settembre 2018 su un campione di consumatori americani ci fa capire che probabilmente non siamo di fronte ad una moda passeggera.

La ricerca effettuata da Adobe Analytics su un campione di 1000 consumatori negli Stati Uniti mostra che l’utilizzo degli assistenti vocali è notevole e dimostra che in fondo i consumatori trovano gli assistenti vocali utili:

  • il 32% degli intervistati ha acquistato un assistente vocale
  • il 71% di chi possiede un assistente vocale, lo utilizza ogni giorno
  • il 44% di chi li possiede li utilizza più di una volta al giorno

Come sono usati gli assistenti vocali

Che cosa fanno gli intervistati con i loro assistenti vocali?

  • il 70% li utilizza per ascoltare la musica
  • il 64% chiede previsioni del tempo
  • il 53% usa gli assistenti vocali per fare domande divertenti
  • il 47% esegue ricerche online
  • il 46% si informa sulle notizie del giorno
  • il 35% chiede conferma di informazioni
  • il 34% chiede indicazioni su percorsi da percorrere
  • il 31% li utilizza per controllare i dispositivi domotici per le case intelligenti

Oltre a questi utilizzi più immediati, dalla ricerca è emerso che i consumatori stanno iniziando ad utilizzare gli assistenti vocali anche per effettuare operazioni più complesse, come ad esempio gli acquisti.

Negli Stati Uniti infatti è già possibile effettuare alcune tipologie di acquisti solo attraverso dei comandi vocali, e la gente sta iniziando ad apprezzare la comodità di questa modalità di acquisto.

Addirittura, è emerso che il 30% delle persone usa l’assistente vocale per fare degli acquisti, il 17% per ordinare cibo a casa e il 16% per cercare voli o hotel.

C’è da dire che negli Stati Uniti gli assistenti vocali sono in commercio già da qualche anno e le persone hanno preso già molta confidenza con le loro funzionalità più avanzate.

Siamo comunque convinti che anche in Italia presto la gente inizierà a sfruttare questi dispositivi per cercare oggetti da acquistare, comparare prezzi, e completare gli acquisiti.

E’ solo questione di tempo, e le vendite di Natale hanno dimostrato che siamo pronti per accogliere con entusiasmo questa nuova tecnologia.


Ti potrebbe interessare anche:

Condividi:

Comments are Closed

Theme by Anders Norén